Menu

CON IL PIU’ CLASSICO DEI 2-0 IL SAN SEVERO BATTE A DOMICILIO LO SPORTING FULGOR

Gara Aperta da Un’Autorete Propiziata da Ianniciello e Chiusa Da Palumbo Al Suo 5° Centro Consecutivo in Giallogranata.

SPORTING FULGOR MOLFETTA – ALTO TAVOLIERE SAN SEVERO 0-2 Cronaca e Tabellino

Missione compiuta al “San Sabino” di Canosa di Puglia con l’Alto Tavoliere San Severo del patron Paolo Dell’Erba (presente anche lui in terra barese nonostante i tanti impegni istituzionali di questo periodo) che con il più classico dei 2-0 batte lo Sporting Fulgor Molfetta e ritorna alla vittoria dopo 3 turni di astinenza. Malgrado l’ultimo posto in classifica la compagine barese ha tuttavia venduto cara la pelle anche se il taccuino dell’incontro fa registrare solo un intervento degno di nota di Patania con i Giallogranata che nel finale di partita hanno rischiato di rendere ben più ampio lo score a loro favore. Nella 23^ giornata (la 6^ di ritorno) del torneo di serie D girone H tanti gli assenti: Prosperi non può disporre di Basta e Dellino squalificati e nemmeno dell’ultimo arrivato Pantano infortunato. Sull’altro fronte Giacomarro deve fare a meno di Tommasini (la Corte D’Appello ha accolto il reclamo riguardante la riduzione della sua squalifica e sarà quindi presente contro la Cavese) mentre Albanese e Ligorio sono costretti ancora una volta ad alzare bandiera bianca. Pronti via ed è subito San Severo. Traversone di D’Angelo dalla sinistra al 4’, Formuso e braccato dai difensori avversari e per un soffio non riesce a trovare la zampata vincente. Risponde lo Sporting al 12’ ma Patania non si lascia sorprendere dalla conclusione di Tenneriello. Sarà questo l’unico intervento impegnativo dell’estremo difensore palermitano durante tutta la durata del match. Corner di Basso al 13’ ,irrompe Palumbo che sottomisura non riesce ad inquadrare lo specchio della porta per un pelo. Al 20’ Formuso con un tiro a giro non fa di meglio ed al 28’ gli ospiti passano in vantaggio. Su una ripartenza molfettese Ianniciello ruba palla sulla ¾ avversaria di sinistra e guadagna il fondo dopo aver saltato un uomo all’altezza del lato corto dell’area di rigore. Resoterra velenoso con la sfera che diventa un flipper tra le gambe dei difensori di casa fino a terminare la sua corsa alle spalle dell’incredulo Figliola dopo un ultimo tocco di Pastore. 1-0 per l’Alto Tavoliere! I biancorossi provano a reagire ma la migliore occasione nel finale del primo tempo è ancora per gli ospiti. Al 42’ Cappelli apre sulla destra per Basso che entra in area di rigore ma il suo tiro a giro è da dimenticare. Dopo 2’ di recupero squadre negli spogliatoi. Nella ripresa subito un brivido per la compagine sanseverese: al 47’ Tulimieri in mischia anticipa tutti ma il suo colpo di testa finisce ben lontano dal palo alla destra di Patania. Al 53’ il raddoppio Giallogranata. Incursione di Kameni sulla sinistra, cross al centro per Palumbo che brucia il suo diretto avversario e di sinistro batte Figliola dopo aver colpito il palo interno. Il bomber napoletano va a segno per la 5^ giornata di fila ,realizzando la 13^ rete totale stagionale.  Al 58’ lo Sporting rimane in 10 per l’espulsione per doppia ammonizione di Petitti sicuramente il più temuto alla vigilia tra i suoi. Al 60’ Kameni spara alto dal limite ed al 67’ Cappelli,sempre dai 16 metri, chiama agli straordinari l’estremo difensore molfettese. Al 71’ Palumbo si gira bene in area ma la sua conclusione sfiora il palo alla destra del numero uno barese. I padroni di casa tuttavia non ancora tirano i remi in barca ma sono tutto fumo e niente arrosto. In contropiede due iniziative del baby D’Angelo fresco di convocazione nella rappresentativa nazionale di serie D. Al 83’ ruba palla in area di rigore avversaria ma un’intervento alla disperata della difesa molfettese evita il peggio. All’85’ il classe 99’ sanseverese lancia Formuso a tu per tu con Figliola. Tiro a giro dell’attaccante originario di Grottaglie che clamorosamente termina la sua corsa contro il palo a portiere battuto. Nei minuti finali è il neo entrato Cioffi a non concretizzare due ottimi palloni e al fischio finale sarà “solo” 2-0 per i ragazzi di mister Giacomarro. Il ritorno ad i 3 punti dell’Alto Tavoliere San Severo vuol dire anche la terza vittoria nelle ultime 4 gare lontano dalle mura amiche per Silletti e compagni. Il prossimo step ora è ritornare alla vittoria anche al “Ricciardelli” dove nell’anno solare 2018 i Giallogranata non sono riusciti ancora a fare bottino pieno. C’è la Cavese domenica 18 Febbraio, ma nonostante tutto questo San Severo ha dimostrato di non temere davvero nessuno!          

SPORTING FULGOR: Figliola, Lenoci (k), Rizzi (vk), Guadalupi, Sfiligoi, Pastore (dal 46’ st Donvito), Marzio (dal 92’ Gissi), Tenneriello (dall’83’ Cifarelli), Savasta, Petitti, Tulimieri (dal 78’ Thione). A Disp.:Sarcina, Serino, Nitti, Cassano, Schirizzi. All.:F. Prosperi.

SAN SEVERO: Patania, Spinelli, D’Angelo (dal 92’ Turja) ,Vaccaro, Ianniciello, Silletti, Basso, Kameni (dall’80 Kameni), Formuso (dall’87’ Cioffi), Palumbo, Cappelli (dal 72’ Bonabitacola). A Disp.:Longobardi ,Braidich, Florio, Rossi, Ruggieri. All. Pesolo M. (Giacomarro squalificato).

Arbitro: Acampora di Ercolano. Assistenti: Fine di Battipaglia, Piedipalumbo di Torre Annunziata.

Reti: 28’ aut. Pastore (SF); 53’ Palumbo (SS).

Ammoniti: Lenoci (SF); Formuso (SS), Cappelli (SS). Espulsi :58’ Petitti per doppia ammonizione.

Note: Giornata nuvolosa e ventilata. Spettatori 150 circa di una trentina provenienti da San Severo. Angoli: 2-3. Recupero: 2’ e 6’. Gara disputata in campo neutro al “San Sabino” di Canosa di Puglia.

 

Alfonso Tartaglia (Ufficio Stampa Alto Tavoliere San Severo)

Top Sponsor

  • Partners

Partners

Serie D - Stagione 1718

Ultimo incontro

Az Picerno Alto Tavoliere San Severo

1 - 0

1. Giornata

3 settembre 2017, 15:00

N/A

Facebook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar